top of page
Schermata 2021-11-11 alle 14.16_edited.png

Vuoi scrivere anche tu per GirolamoE News? Invia i tuoi articoli a redazionegirolamoenews@gmail.com

"L'ESPERIENZA DI NOI MINISTRANTI".


Cari Lettori, 

sono Paola Scappaticci, ho dieci anni e partecipo alle attività della parrocchia “San Girolamo Emiliani “,  in particolare al corso dei ministranti, i cosiddetti  “chirichetti”, con  Padre  Cleto.

Due anni fa ho iniziato a frequentare il corso di catechismo per la Prima Comunione  e una  domenica mentre partecipavo alla S. Messa padre Cleto ci comunica che stava per iniziare il corso dei ministranti e chiedeva a tutti i bambini e bambine di partecipare e iscriversi. 

Ho subito chiesto ai miei genitori di poter partecipare e loro hanno acconsentito, anche se da parte mia c'era un po' di timore. Il primo giorno ero da sola con un altro bambino, il mio compito era quello del lavaggio delle mani: ho aiutato il sacerdote a lavarsi le mani prima della Consacrazione, mentre l'altro chirichetto lo aiutava ad asciugarle.

Man mano che passavano le domeniche, si sono iscritti altri bambini e bambine, oggi siamo un bel gruppetto e ogni domenica ci scambiamo i ruoli: c'è chi porta le candele, chi la croce, chi porta il turibolo e chi la navicella. Il ruolo che mi piace di più e che mi emoziona tantissimo è quello del portare la croce, mi sembra  di  annunciare  a tutti che  Cristo è morto per amore nostro e per  questo  dobbiamo convertirci.

Da quando faccio la  ministrante partecipo  con più entusiasmo alla S. Messa della domenica alle  ore  10, quella  dei  ragazzi del catechismo, e sono molto più attenta e concentrata su tutto quello che avviene sull'altare.

Posso dirvi che oggi sono molto contenta di aver aderito a questo corso e con questo articolo vorrei invitare altri bambini e bambine ( naturalmente anche ragazzi e ragazze ) a partecipare a questa iniziativa della parrocchia, anche perchè il coordinatore è  Padre Cleto, un sacerdote giovane e simpatico e, quando facciamo le prove o quando  è terminata la S. Messa, ride e scherza con noi facendo le sue battute spiritose. 


Sono Sofia Piersanti ho 13 anni e ho iniziato questo percorso il 3 novembre 2021, quando Cleto mi scrisse un “tema”, dove mi proponeva di riunirmi ai ministranti perché tempo fa lo facevo.

Io ero indecisa ma poi accettai. Per me fare il ministrante è un incarico, un compito molto importante (aiutare il sacerdote durante la Messa, servire all’altare…) che sono sempre pronta a svolgere.

Con il tempo mi sono affezionata ai vari sacerdoti: padre Lodovico, padre Marek, padre Julian e soprattutto Cleto.

In seguito mi sono appassionata anche al “mestiere” e agli altri ministranti. Ho imparato tutto grazie a Cleto, che ci ha fatto capire la liturgia, ci ha spiegato tutti i segni, i simboli e gli arredi liturgici e quando non capivamo con grande pazienza ci rispiegava.

Questo mi ha sempre tranquillizzato quando ero ansiosa o insicura di me.

All’inizio ho portato la candela poi la croce, poi ancora la navicella e infine il turibolo.

Trovo il servizio organizzato e facile nei vari momenti liturgici infatti Cleto ci ha insegnato tutti i movimenti, i passi e i tempi e soprattutto la cosa più importante…ci ha chiesto di aiutarci a vicenda.











RAGAZZI E RAGAZZE VENITE AL CORSO DEI MINISTRANTI, PARTECIPATE CON NOI  ALLA S. MESSA E POI CI DIVERTIREMO TUTTI INSIEME!!

Titolo 2

bottom of page